Un blog senza segreti per non dimenticare

Blog senza segreti
Cari Figli Miei è un blog senza segreti!

Perchè questo blog?
L’esigenza di raccontarsi, aprendo il cuore in un blog è fuori dagli schemi.
L’ istinto indurrebbe a preservare i sentimenti, soprattutto se si tratti di amore genitoriale.
Il rapporto coi miei figli, infatti, è stato inspiegabilmente interrotto da circostanze nefaste.

Il rapporto padre – figli stravolto

Ho subito pubbliche umiliazioni ed istigazione alla violenza nel conflitto di coppia.
Sono stato accusato di avere commesso atti riprovevoli: maltrattamenti, violenze ed abusi.

Gli artefici del sopruso sono persone non all’ altezza dell’ elevato valore istituzionale degli organi che rappresentano (Servizi sociali ed UFSMIA) .

Sono stato, quindi, scarsamente supportato da un punto di vista sociale, perchè la violenza non ha sesso ma le tutele sono sessiste.

Al giorno d’oggi, purtroppo, la violenza di genere contro gli uomini è un tabù sociale.

In silenzio per circa 2 anni, ho celato le prepotenze subite per tutelare i miei bambini. Screditato, delegittimato del ruolo di padre e privato di quasi tutto lo stipendio con un abile raggiro, ho sopportato congiura ed indigenza con discrezione.

Ho dunque rinunciato a riabilitarmi agli occhi di chi conosceva una realtà distorta.

Ho pensato a difendere i miei figli e non me stesso. Qualsiasi buon padre lo avrebbe fatto.

Adesso, invece, racconto la verità in questo blog e già dalla fine del 2020 ho iniziato a parlarne con i giornalisti (consulta la rassegna stampa – TV, quotidiani, periodici e web).

Il diritto di avere un padre – Francesco Mura intervista Cristian Vacca – Storie di Tutti i Giorni

Perchè raccontare la verità ai mass media ed in un blog?

Il mio è un urlo disperato al fine di mettere fine ai soprusi subiti?
No!
Bisogna considerare l’abominio che ha interrotto il mio riserbo.

La richiesta di “togliermi i figli” ha determinato questa decisione.
Ho dunque continuato sulla stessa linea: proteggere i figli.

Una scandalosa richiesta di decadenza della responsabilità genitoriale per un padre definito “inadeguato” nei confronti di minori che avrebbero raccontato di essere “intimoriti”.

Le innumerevoli smentite dei bambini strumentalizzate come maltrattamenti di un padre che li obbligherebbe a farlo in maniera coercitiva.
I miei cuccioli hanno smentito in tutti i modi possibili le calunnie nei miei confronti.

La mia denuncia sociale

Un malsano supporto da parte di chi avrebbe dovuto tutelare i minori mi ha dato la certezza fosse giunto il momento di parlare.
Ci ho messo la faccia.
Niente e nessuno mi può spaventare se la posta in gioco è la tutela dei miei figli.
Non mi aspetto possano cambiare le cose nel breve termine, perchè l’ attendibilità degli accusatori è elevata.

Nel lungo termine la situazione è differente.
La verità viene sempre a galla!
Ho inoltre ragione di temere che i miei figli, una volta alienato il padre, possano essere vittime di indottrinamenti atti a distruggere il loro credo.

Temo gli facciano il “lavaggio del cervello“.

Il blog Cari Figli Miei nasce per preservare la linea del ricordo per bambini che mi cercano e mi auguro continuino a farlo.
Bambini che sicuramente amano il padre.
Bambini che hanno voluto urlare tante volte il loro disappunto.

I bambini smentiscono la (falsa) segnalazione congiunta di UFSMIA e Servizi Sociali

Mantenere intatta la linea del ricordo mediante video, post e testimonianze

I miei figli hanno più volte chiesto di poter parlare con i giudici.
Mi hanno ripetutamente pregato “Babbo glielo spieghiamo noi che tu sei buono, ci ami e non hai mai fatto nulla di male”.

Sono ben consapevoli di quanto stia accadendo.
Hanno sempre difeso a spada tratta il padre.
Sono orgoglioso del loro coraggio e non posso essere da meno.
Cresceranno e troveranno in questo blog una verità che conoscono bene.
Ipotetiche manipolazioni subite potranno essere spazzate via, come spero, da questo blog. Un blog che li aiuterà a ricordare una verità che hanno difeso con tutte le loro forze.
Una verità che hanno vissuto e toccato con mano.

Il coraggio di raccontarsi in un blog è una buona idea?

Beh, certo… Ci ho riflettuto a lungo…
Ci sono pro e contro.
Immagino sia riduttivo elencare i contro, perchè sono indubbiamente considerevoli.

Tutelare i bambini, però, non significa mutilarli di un buon padre o dirgli che il papà sia un mascalzone.
Tutelare i bambini non significa nascondergli che un genitore li abbia sempre amati e cercati.
Il vuoto nel cuore del vostro “babbo” scomparso, non vi apparterrà cari figli miei.

Un blog sociale a tutela della memoria

Lascio qui un impressum per il futuro, per i miei figli e nipoti.
Io aspetterò tutta la vita, pronto a riabbracciarvi, allorchè l’età adulta vi permetterà di valutare con la vostra testa, qualora ne sentiate la necessità.
Sarete uomini e ricorderete chi sia stato vostro padre e quali reali comportamenti abbia avuto.
Questo blog, inoltre, intende rimarcare l’ attuale situazione di minor tutela, nella quale vivono i padri maltrattati.
Infine, ma non per ordine di importanza, la mia denuncia sociale, fermiamo il rapimento dei bambini!

La violenza non ha sesso e chiunque la subisca deve essere tutelato, mamma, papà o figlio che sia.

Cari Figli Miei - Seguici su Telegram
Segui Cari Figli Miei su Telegram
   Facebook   Twitter   Whatsapp

Di Cristian Vacca

Sono Cristian Vacca, un padre maltrattato. L' amore tra babbo e figli, devastato dalla superficialità di chi avrebbe dovuto tutelarlo. Definire malato un amore forte e sano: il sistema non funziona! Vivo per i miei figli e non ho paura di salvaguardarli.