Rassegna stampa – TV, quotidiani, periodici e web

Rassegna stampa del blog CariFigliMiei
Blog e rassegna stampa per preservare memoria e verità

Ringrazio i mass media per aver tentato di sensibilizzare e scongiurare un ingiusto allontanamento dai miei figli.
La rassegna stampa che segue è il segno indelebile del vostro coraggioso supporto.
Un ringraziamento particolare va a Francesco Mura, perchè, oltre a lui, di violenza sugli uomini, in TV chi ne parla?
La sua trasmissione “Storie di Tutti i Giorni”, è stata la prima a dedicare un’ intera puntata alla mia problematica.

Rassegna stampa

Convegni

  • ANFIDU – Ass. Nazionale Famiglie Insieme per i Diritti Umani
    “La Filiera Psichiatrica in Italia – Il passato, il presente e le soluzioni possibili”
    Paolo Roat – 21 – 10 – 2021
  • Riconoscimenti e supporto

    Perchè una rassegna stampa?

    La richiesta di non permettermi più di vedere i figli, mi ha certamente indotto a preservare la memoria nel tempo in un blog senza segreti per non dimenticare.

    Sono state commesse delle ingiustizie, tuttavia non è servito denunciare prima e divulgare poi.

    Desidero almeno tutelare la memoria dei fatti, affinchè i miei figli tengano vivo il ricordo di situazioni che hanno purtroppo vissuto. Non permetterò che il tempo e l’oblio agevolino un racconto distorto da parte di qualche sciagurato. Cari figli miei, vi aiuterò a ricordare che vostro padre non sia un mascalzone, come molti vorrebbero far credere.

    Disponibilità a parlarne

    Sono aperto, infine, alla divulgazione ulteriore ai fini sociali, affinchè cada il pregiudizio nei confronti del “maschio” in quanto tale.
    La persona violenta non ha un sesso specifico, però purtroppo la violenza di genere contro gli uomini è un tabù sociale.
    Ho conosciuto l’inferno e per questo motivo vorrei contribuire alla mitigazione di un assurdo pregiudizio, perchè la violenza non ha sesso, ma le tutele sono sessiste.

    Innanzi alla legge e a Dio siamo per fortuna tutti uguali, come è giusto che sia.

    Se sei un addetto ai lavori e vuoi parlare delle criticità dei padri separati, sono disponibile ai miei contatti.

       Facebook   Twitter   Whatsapp