Denunciare i Servizi Sociali e gli abusi di potere

Come denunciare i Servizi Sociali - Contatti, e mail, info.
Info e contatti per denunciare i Servizi Sociali

Il cittadino ha il diritto e il dovere di denunciare i Servizi Sociali in caso di abuso.
Educatori, psicologi ed assistenti sociali seri, sono anch’ essi tenuti a segnalare, perchè chi sta zitto è complice.
Ci si consulti con un avvocato o con un tecnico, prima di intraprendere qualsiasi azione.
L’ abuso deve essere in ogni caso, certo e dimostrabile con documenti, testimonianze e prove.

I genitori vittime e la parte sana del sistema, utilizzino dunque gli strumenti di segnalazione con il buon senso.

La prima denuncia la si presenti presso le Forze dell’ Ordine, con il supporto di un legale.
E’ inoltre possibile segnalare all’ Ordine gli assistenti sociali, gli psicologi e gli avvocati.
Infine, nel nostro caso specifico, alla data di redazione di questa pagina, è possibile comunicare direttamente con il Parlamento.
Il 27 Maggio 2021 è stata infatti avviata una commissione di indagine parlamentare.
Cari Figli Miei l’ ha chiamata “Commissione di inchiesta sulla fabbrica degli orfani“.

In caso di abusi certi si utilizzino tutte le modalità di denuncia sopra esposte.
Vediamo dunque nel dettaglio, come fare.

Come denunciare i Servizi Sociali all’ Ordine

Il Consiglio territoriale di Disciplina può agire contro un assistente sociale.
Il professionista risulta dunque iscritto ad un albo regionale.
Per questo motivo è necessario scrivere all’ OAS di competenza.
E’ però consigliato tenere sempre in copia anche il CNOAS nazionale, al seguente indirizzo: [email protected]

Si utilizzi esclusivamente una PEC (cos’è una PEC?).
La posta elettronica certificata è una ricevuta valida a tutti gli effetti. In alcuni casi è l’unica abilitata per la corretta ricezione da parte del destinatario.

Elenco contatti ordini regionali degli assistenti sociali

Nord Italia

Scrivi all’ e mail regionale più il CNOAS.

Centro Italia

Scrivi all’ e mail regionale più il CNOAS.

Sud Italia

In caso di doppio indirizzo, scrivere a entrambi più il CNOAS.

Come denunciare gli psicologi all’ Ordine

Le ingiustizie subite si segnalano al Consiglio Nazionale Ordine Psicologi – CNOP.
Gli abusi diagnostici vanno comunicati a [email protected]

Come denunciare gli avvocati all’ Ordine

Le scorrettezze deontologiche possono essere segnalate al Consiglio Nazionale Forense.
Non sarà facile trovare un avvocato per ottenere il corretto supporto, ma sarebbe necessario.
In alternativa, è preferibile chiedere aiuto ad una persona dalle comprovate capacità tecniche in materia.
Gli indirizzi di posta elettronica ai quali scrivere sono dunque i seguenti:
[email protected]
[email protected]
E’ necessario scrivere da un indirizzo PEC di posta elettronica certificata.

Come denunciare i Servizi sociali alla Commissione di inchiesta parlamentare

Un’ indagine richiesta da una delle Camere è un evento raro.
Tuttavia è attualmente in corso la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività connesse alle comunità di tipo familiare che accolgono minori.

La segnalazione è dunque semplice e si effettua qui.
Tuttavia è preferibile guardare il video tutorial che illustra i passaggi e le problematiche di uso:

Video tutorial per denunciare abusi alla Commissione di inchiesta

Denunciare i Servizi sociali pubblicamente

Scopo di questo blog:
denuncia sociale, fermiamo il rapimento dei bambini.

Cari Figli Miei protesta mediante i social network e i mass media.
Una decisione rischiosa, ma di impatto.
E’ necessario riflettere con molta attenzione prima di fare una scelta del genere.
I delinquenti, infatti hanno paura di questo tipo di pratica, ma al tempo stesso possono ostacolarla con tecnicismi legislativi.
Il business sulla pelle dei bambini in atto nel Paese va fatto conoscere all’ opinione pubblica.
La divulgazione di questa piaga è necessaria.
Solo così, infatti, potremo fermarli.
La protesta sociale è garantita dall’ art. 2 della Costituzione ed è un dovere del buon cittadino.
In conclusione è doveroso tutelare i bambini ed il futuro di un Paese di diritto come il nostro.

Le segnalazioni siano brevi e chiare

Il reclamo sia chiaro e dettagliato. No a descrizioni prolisse.
Andare subito al dunque e descrivere il tutto in una pagina o poco più.
Allegare il materiale e le prove. I nomi dei file siano intuitivi.
Il testo non abbia aggettivi.
Ci si attenga ai fatti.
Si inserisca il proprio contatto e ci si renda disponibili.
Allegare la carta di identità è un segno di serietà .

Sfiducia e scoraggiamento: i cattivi consiglieri

Potresti sentir dire che denunciare sia inutile. “Non serve denunciare” è la solita cantilena che recita chi sia capace solo di lamentarsi.
Bisogna agire nel rispetto della legge e dei più sani principi.
La sola tua denuncia, potrebbe non avere l’ esito sperato.
Tuttavia insieme alla mia e a quelle di tutti gli altri, sono un’ enorme forza.
Lo Stato siamo noi, il Parlamento ci rappresenta e le Istituzioni ci tutelano.
La tua denuncia potrebbe dunque essere determinante.

L’ oppressione e la politica del terrore

L’ atto di intimorire è un grave abuso.
Il rispetto del codice deontologico e dei sani valori è pertanto un preciso obbligo.
Il Servizio sociale è un’ istituzione molto importante in uno Stato di diritto.
Una parte del sistema, però, è purtroppo corrotta.
Il colluso prova dunque a spaventare le famiglie, per non essere mai scoperto.
Se denunci la sua scorrettezza, non peggiorerai la situazione,
perchè saresti stato comunque punito, forse ancor di più.
Segui la tua coscienza.
Rispetta i valori e la morale: denuncia i delinquenti.

Come restare aggiornati e difendersi

Premesso che la prima forma di tutela sia quella di rivolgersi al proprio legale di fiducia, ti aspettiamo nel Gruppo Facebook di Cari Figli Miei per un reciproco confronto.

Gruppi Facebook e pagine su separazione e bigenitorialità, sono utili nei momenti difficili.
Incontrare persone con analoghi disagi, è infatti di grande aiuto.

   Facebook   Twitter   Whatsapp